M’innamoro di persone anche per breve tempo.
Alcune rimangono, altre sono l’innamoramento del momento.

Mi innamoro.Passano e decidono di non tornare. Tornano e io decido di non restare. Ma quella sensazione di euforia, stupore, piacevolezza, la conservo anche per chi, forse, non merita il mio brivido. Ho detto merita? Sì, l’ho detto, ma non vuol dire niente. Perché spesso è solo il brivido di un momento, di una frase letta, di un’attenzione raccolta. Di quel carattere che mi incuriosisce e mi anima e… della sua anima.

M’innamoro anche delle situazioni, di libri e parole, di momenti da guardare, di occhi e voci. Di quello che a volte penso e sento e che stupisce anche me.

M’innamoro dell’apertura di un pensiero, di un abbraccio e di una presenza non richiesta. Di una musica che non mi aspettavo di sentire, del mio momento di silenzio. Di un cibo che stupisce il mio palato. Di quello sguardo catturato. Di una serata ben riuscita. Di quella passeggiata. Di chi mi ha aperto gli occhi e mi ha svegliata. Di chi mi ha stretta forte solo per dirmi: ce la fai!

Innamorata pazza! Sempre.

Di chi e di cos’altro ti vorresti innamorare?

Pat