Seleziona una pagina

Ti giocavo tra i riccioli biondi, piccole ciambelle dorate i tuoi capelli ed io a gustarne l’odore. Sull’erba alta a guardare il cielo e ridevi, un po’ lasciavi il tempo, concedevi il tuo pieno di corse, di sorrisi aperti in gola. Non mi lasciavi modo di pensare, non mi lasciavi mai. Dentro il mio sguardo, dentro il mio giorno di ferie, la mia estate ferma dedicata e i tuoi riccioli che sapevano di frutta acerba, i compiti rimandati, la torta preferita, il mio lavoro dimenticato. Io e te e il prato che guardava il cielo con noi distesi verdi d’erba tagliata fresca. Tu piccolo tra le mie braccia a cantare il sole a raccontarmi vita, vita ormai passata.

Pat