Seleziona una pagina

La nave Aquarius con a bordo 629 migranti continua a vagare nel Mediterraneo senza un porto dove approdare. Malta non li vuole. L’Italia chiude i porti. Nei Social, Salvini diventa l’eroe nazionale di chi preferirebbe vederli morire in mare piuttosto che sani e salvi sulle nostre coste.

Se preoccuparsi di 629 persone bloccate in mare per il business politico (non per quello dell’immigrazione, come vi raccontate!) vuol dire essere BUONISTI, boh… fate voi. 629 persone provate, stanche, spaventate, quasi a corto di acqua, alcune di loro sono ustionate, alcune di loro sono incinta, alcune di loro sono minori senza famiglia, persone che hanno bisogno di essere soccorse e aiutate prima possibile e in ogni modo sia possibile farlo. Accadono cose che si chiamano URGENZA.
Se pensare (come io penso) che i DIRITTI UMANI debbano essere al primo posto delle preoccupazioni di un Paese civile vuol dire essere BUONISTI, boh… fate voi.

Se voi pensate davvero che per risolvere il problema dell’immigrazione sia determinante tenere in ostaggio la vita di 629 persone, boh… io sarò buonista. E se voi liquidate in modo così superficiale le cose della vita, il rispetto verso gli altri, la vita stessa, capisco perfettamente perché liquidate anche le persone come me, chiamandole BUONISTE.

Voi sì che sapete risolvere i problemi e avete ben chiari nella vostra testa libera da schemi buonisti, i temi complessi di questa terra. Sono sicura che risolvete così anche ogni piccolo e meschino problema della vostra esistenza. E ne siete fieri.

E poi sai che c’è? Nella vita non si sa mai chi si troverà in mare e chi a chiudere porti.

Anche voi avete giurato (o spergiurato?) sul vangelo, con il rosario in mano, prima di votare questa gente che ci governa? Così sembra leggendo le vostre giustificazioni e ascoltando i vostri silenzi.
Eppure a me pareva che dicesse così: “ho avuto fame e non mi avete dato da mangiare; ho avuto sete e non mi avete dato da bere; ero forestiero e non mi avete ospitato, nudo e non mi avete vestito, malato e in carcere e non mi avete visitato: via da me, maledetti!”
Ma forse mi sbaglio, devo aver letto un altro vangelo, da bambina.
#Aquarius

A proposito, la parola ‘buonismo’ non ha niente a che fare con la preoccupazione, la compassione e il rispetto verso altri esseri umani. Ce lo spiega anche Treccani.


BUONISMO
(Treccani, Vocabolario on line)

buonismo s. m. [der. di buono]. – Ostentazione di buoni sentimenti, di tolleranza e benevolenza verso gli avversarî, o nei riguardi di un avversario, spec. da parte di un uomo politico; è termine di recente introduzione ma di larga diffusione nel linguaggio giornalistico, per lo più con riferimento a determinati personaggi della vita politica.


Pat