Seleziona una pagina

Io LO VORREI un Governo Tecnico. E vorrei che durasse 4 anni pieni. Vorrei qualcuno che sia fuori dalle perenni campagne elettorali, dagli slogan, dalla tifoseria. Vorrei qualcuno lucido e freddo, qualcuno che sappia parlare e soprattutto che sappia fare. Vorrei qualcuno senza paure e frenesie, senza smanie di potere, senza pruriti e frustrazioni. Vorrei qualcuno con una visione larga e proiettata nel futuro. Vorrei gente che sappia lavorare insieme come quegli adulti competenti e responsabili che hanno superato con successo gli anni ormai lontani della propria infanzia.

Non me ne frega niente di avere persone empatiche al Governo! Quelle che si sforzano di parlare alla mia pancia. Ma quale pancia? Che si parli al mio cervello che ancora ne ho uno e ce la fa a pensare anche in mezzo a questo marasma. Con le mie emozioni ci gioco in altri modi. Non mi servono amici o psicologi, mi serve un Paese che funzioni. Mi serve che in quelle cazzo di poltrone ci si sieda qualcuno che ci capisce, qualcuno che quando parla dice cose che io non so, qualcuno che mi presenti delle soluzioni realizzabili perché i problemi li conosco già e non ho bisogno che mi si ricordino ogni giorno. Non mi servono gli elenchi di problemi fatti passare per programmi, voglio le soluzioni, anche quelle che fanno male.

E… per dire… non me ne frega niente nemmeno delle auto blu. Per quanto mi riguarda possono mettere il loro bel culetto su quelle comode auto blu e farsi portare con tutta sicurezza dove devono andare perché io ci tengo alla sicurezza di chi lavora per il mio Paese. E ci tengo anche alla mia.
Vorrei. Appunto.
#stancaetantopreoccupata

Pat