Seleziona una pagina

Pochi passi lasciati sul marciapiede tra le foglie ormai cadute. Gli alberi si rigenerano, lasciano andare, talvolta li invidio e li ammiro. È il loro modo di meditare il lungo passo dell’inverno. Lasciano senza aspettare si prendono il tempo delle foglie morte. È l’unico modo per dare spazio alla vita. È bello vederli prima quando il foliage dell’autunno passa mani di colore sulle foglie, dal giallo al rosso vinaccia dopo aver toccato un punto d’arancio. Poi sono libere. Sono tappeto per i miei piedi, colore per la città impudènte. Così è il mio viso ora che l’inverno è arrivato. Lascia lacrime dopo aver cambiato colore ai miei occhi. Si prende il tempo della vita.

Pat