Seleziona una pagina

Sì, lo so, ti chiamavano il Cyrano dei fiori. Innamoravi il mondo con ciclamini, gardenie, peonie ma la tua preferita era la rosa, con lei tessevi lettere d’amore. Un fioraio poeta. Il paese credeva al tuo talento, ti chiedeva consiglio, si affidava al tuo sapere all’esperto del fiore:

Di che colore? e cosa dire?

Tu sceglievi per l’amore, il fiore, il colore, parole da dire. Tutto perfetto pronto all’uso. Il Cyrano dei fiori così ti chiamavano e con la rosa superavi te stesso. Ne avevi una per ogni colore, una per il gesto, una per l’offesa o per il perdono, una per l’amore…
Tu, innamoravi con petali e parole. Lo so. Innamorasti me con una rosa bianca.

Pat